IMG 5661 imagefullwide

 

I tecnici superiori in automazione, sistemi meccatronici e ICT si formeranno al Polo Meccatronica

Si trasferiranno nell’hub hi-tech di Trentino Sviluppo, a partire da gennaio 2018, i Corsi di Alta Formazione avviati dall’ITT Marconi con Confindustria Trento, Università e FBK

I Corsi di Alta Formazione per Tecnici superiori in automazione e sistemi meccatronici e quello per Tecnici superiori in infrastrutture di rete, virtualizzazione e cloud computing dell’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi di Rovereto cambiano sede e si trasferiscono, a partire dal prossimo anno scolastico, in Polo Meccatronica, l’incubatore 4.0 di Trentino Sviluppo, dove gli studenti lavoreranno a fianco di imprese, startup innovative ed enti di ricerca.

 

Tante le opportunità evidenziate nel protocollo d’intesa siglato tra il vicepresidente della Provincia di Trento Alessandro Olivi, la dirigente del “Marconi” Laura Zoller e il consigliere delegato di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini, tra cui tirocini formativi finalizzati all’assunzione dei giovani e la possibilità di sperimentare le tecniche di prototipazione rapida e di additive manufacturing dentro i laboratori ProM Facility.

 

Più la cosiddetta rivoluzione dell’Industry 4.0 avanza, più scuole, imprese e Provincia autonoma di Trento fanno fronte comune per formare personale altamente specializzato capace di governare con successo l’automazione dei processi produttivi.

 

In quest’ottica è stato firmato giovedì 17 agosto, dalla dirigente scolastica dell’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi di Rovereto Laura Zoller, dal vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi e dal consigliere delegato di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini il protocollo d’intesa per il trasferimento presso Polo Meccatronica dei Corsi di Alta Formazione per “Tecnici superiori in automazione e sistemi meccatronici” e per “Tecnici superiori in infrastrutture di rete, virtualizzazione e cloud computing” avviati dall’Istituto scolastico rispettivamente nel 2006 e nel 2016.

 

Il primo corso in “Meccatronica” del Marconi, anche negli anni della crisi economica, ha registrato elevati tassi di assorbimento occupazionale nel comparto manifatturiero trentino, fino ad avere, nelle ultime edizioni, il 90% dei partecipanti con un contratto di lavoro in mano già all’atto del conseguimento del diploma. Il secondo, in “Informatica”, è stato invece avviato l’anno scorso per rispondere alle nuove sfide dell’ICT nel tempo dell’Industry 4.0.

 

Per entrambi i corsi, della durata di due anni, le lezioni inizieranno a gennaio 2018 ma già a partire da ottobre 2017 verranno avviati i corsi di allineamento per le matricole. Complessivamente gli studenti iscritti al primo anno sono 24 - tra cui 16 “Meccatronici” e 8 “Informatici” – selezionati tra i circa 50 giovani che avevano presentato la candidatura. Un numero doppio di domande rispetto ai posti disponibili che ha consigliato di rivedere la cadenza dei corsi, precedentemente attivati ogni due anni: a partire dal 2018 ogni anno vedrà infatti partire una nuova classe.

Con il 2018 gli studenti totali previsti in Polo Meccatronica saranno quindi circa 50 tra il primo e il secondo anno sui due corsi. Le iscrizioni sono aperte fino al 4 settembre, le selezioni avranno luogo a partire dal 6 settembre 2017.

I docenti provengono per oltre l’80% da aziende, studi professionali, istituti di ricerca e università. Nei percorsi biennali sono inoltre previste 1.200 ore di praticantato formativo (tirocinio) in aziende di settore. Gli studenti dell’Alta Formazione possono contare inoltre sul pieno accesso alle agevolazioni dell'Opera Universitaria e sul riconoscimento di crediti universitari a fine corso.

 

Un avvicinamento fisico, quello con Polo Meccatronica, che rafforza il trasferimento circolare di sapere e conoscenza dal mondo della ricerca a quello della formazione e a quello delle imprese e favorisce l’inserimento degli studenti in percorsi di tirocinio formativo finalizzati all’assunzione nelle aziende insediate nell’incubatore di Trentino Sviluppo.

 

Numerosi saranno inoltre i momenti formativi pratico-applicativi previsti all’interno della ProM Facility, l’innovativo laboratorio 4.0 di Polo Meccatronica, dove gli studenti avranno la possibilità di apprendere il funzionamento delle nuove tecnologie legate alla prototipazione rapida e all’additive manufacturing.

IMG 5665 imagefullwide