Olivi: "Dalla scuola nozioni, ma anche valori"
Primo giorno di scuola a Rovereto per il vicepresidente della Giunta provinciale, e assessore allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi. La visita agli istituti "Fontana", "Marconi" e "Don Milani" è stata l'occasione per fare gli auguri ai ragazzi, ai docenti e al personale, in avvio dell'anno scolastico, ma anche per parlare di principi e valori come comunità, inclusione, responsabilità, democrazia. "A scuola – ha ricordato Olivi – si apprendono nozioni, ma si praticano anche l'inclusione e l'uguaglianza. Si impara, in quella che è una vera e propria comunità, ad essere cittadini maturi, responsabili e democratici". La novità dell'alternanza scuola – lavoro ha fatto da filo conduttore alla mattinata. "Dalla scuola – ha aggiunto Olivi – ci si attende un contributo importante anche per la crescita e l'evoluzione qualitativa del tessuto produttivo, anche a Rovereto".

20170911_095338_imagefullwide.jpg

Che l'Istituto Tecnico Tecnologico "Marconi" sia una realtà di eccellenza lo ha ricordato invece il nuovo dirigente Giuseppe Rizza nel saluto di benvenuto all'assessore provinciale, ai suoi collaboratori e ad una rappresentanza di giovani. Centralità dello studente, internazionalizzazione e rapporto col mondo contemporaneo per inteccettarne i trend, ha detto Rizza, sono i valori di riferimento verso cui intende orientare la sua attività. L'Istituto "Marconi" ha più di 900 alunni, impegnati in vari ambiti come automazione, energia, informatica, meccanica e meccatronica.
Il ruolo importante dell'Istituto "Marconi" nell'ambito del disegno del Polo della Meccatronica è stato sottolineato dal vicepresidente Olivi. "Per questa scommessa – ha detto – è stata scelta la città di Rovereto perché qui, grazie anche ad una scuola come il Marconi, era presente un notevole capitale umano e di esperienze formative, accanto ad un tessuto produttivo ricettivo ed adatti a cogliere questa opportunità. Oggi siamo chiamati a continuare a collaborare perché il Trentino sia sempre più moderno, aperto, internazionale ma soprattutto si caratterizzi sempre più come terra di opportunità, in particolare per i giovani. L'occupazione giovanile, anche se i nostri dati sono più confortanti di quelli nazionali, è ancora, e lo sarà nel prossimo futuro, la priorità su cui si deve investire mettendo a fattor comune l'impegno della scuola, delle aziende e delle istituzioni". (Fonte: Ufficio stampa della Provincia autonoma di Trento).

 

 

 

Lunedì 11 settembre l'orario delle lezioni sarà il seguente:
    dalle 7.55 alle 11.30.
 
 
Incontro classi quinte in Teatro:
 
lunedì 11 settembre dalle 9.35 alle 10.45
 
 
 
A partire da martedì 12 settembre 2017
 
le lezioni si svolgeranno regolarmente con il seguente orario:
 
 
dalle ore 7.55 alle ore 16.15
 
(per le classi che hanno lezioni pomeridiane).
 
 
Per il corso serale, l’inizio delle lezioni è previsto alle ore 18.45